05 Luglio 2020
news
percorso: Home > news > Pavia

L´UNVS e il Kivanis insieme per una serata speciale

18-09-2012 09:05 - Pavia
Il Prefetto dott.ssa Strano Giuseppa e la presidente del Kiwanis sig.ra Mulas Luciana con il presidente Ilario Lazzari
E´ stata davvero "speciale" la serata di Cultura sportiva e conviviale organizzata dall´UNVS di Pavia presieduto da Ilario Lazzari in collaborazione con il KIVANIS TICINUM Pavia della presidentessa Luciana Mulas.
Alla presenza del prefetto di Pavia Giuseppa Peg Strano e degli assessori allo sport provinciale e comunale Francesco Brendolise e Antonio Bobbio Pallavicini, gli illustri relatori Albino Rossi e Maria Stella Lana hanno parlato rispettivamente dei progetti "A canestro ... in modo speciale" e "A canestro ... in modo speciale con la scuola".
"La sfida, avviata nel 2006 da Marco Calamai, dai Fratelli Ravizza di Annabella Pavia, dal Panathlon International Club di Pavia, dall´US Sanmaurense, per una pallacanestro senza limiti - ha esordito Albino Rossi - continua il suo cammino. Il progetto "A canestro ... in modo speciale" è il sogno di una pallacanestro aperta alla disabilità mentale, per mettere in comunicazione con una palla chi non riesce ad aprirsi agli altri con le parole e nemmeno con gli sguardi. Questo progetto ha avviato il settimo anno di attività dello Special Team ANNABELLA´87, centrando l´obiettivo proposto: quello di un basket che sa diventare, con il piacere del gioco, un momento di vera integrazione tra giocatori diversamente abili e giocatori normodotati. Lo sport come mezzo di integrazione della disabilità è una realtà che deve estendersi verso altre sedi, verso altre attività sportive. La diffusione dello sport anche tra i disabili mentali che possono così interagire con i giovani normodotati di pari età, avvalendosi di un confronto alla pari".
Al programma partecipa da sei anni il Liceo Psico-Pedagogico "A.Cairoli" di Pavia con il progetto "A canestro... in modo speciale con la scuola" nato dalla lungimirante iniziativa dell´insegnante di educazione fisica Maria Stella Lana, che ha proposto e fatto inserire il progetto, in via sperimentale, nel Piano dell´Offerta Formativa del Liceo Cairoli per l´anno scolastico 2007/2008.
"L´originalità dell´iniziativa - ha detto Stella Lana - sta nell´aver coinvolto la Scuola, il Panathlon e la Società Sportiva in un´unica azione a favore dei soggetti diversamente abili. Il progetto, giunto ormai al terzo biennio di sperimentazione, vede coinvolte in particolare le classi quarte e quinte dei licei ad indirizzo pedagogico e sociale. La finalità principale, che costituisce la novità rispetto al precedente "Special Team", è quella di integrare bambini, adolescenti ed adulti disabili mentali con studenti e studentesse normodotati attraverso il gioco della pallacanestro. Gli obiettivi primari cui tende il progetto sono quelli di sensibilizzare gli studenti alle problematiche riguardanti il modo dei disabili mentali e renderli coscienti dell´aiuto positivo che offre la pratica sportiva, in quanto lo sport è l´unica realtà che non crea distinzione tra chi lo pratica. Inoltre aiutarli a comprendere il disagio psicofisico e sociale derivante dalla condizione di essere "diversamente abili" e che tale situazione può essere superata mediante l´acquisizione d una cultura del "diverso" e renderli partecipi in prima persona con interventi sul campo di pallacanestro per giocare insieme a questi "speciali" atleti".
ALDO LAZZARI

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account