01 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > Bergamo

Festa sociale della sezione "Guido Calvi"

24-01-2014 10:01 - Bergamo
Come da tradizione nei primi giorni dello scorso dicembre si è tenuta la tradizionale Festa sociale della nostra Sezione, tenutasi per l´ultimo anno nel salone dell´Una Hotel ed alla quale hanno partecipato numerosi soci per lo più accompagnati dalle gentili signore. Nel corso della serata, ravvivata dalla presenza di una giornalista televisiva locale con funzioni di presentatrice, si è svolta come consuetudine la consegna di riconoscimenti ad alcuni soci che nel corso degli anni si sono particolarmente distinti per il contributo fornito sia in campo sportivo che associativo. Sono stati infatti premiati: Mario Tinti, Maurizio Esposito, Gianfranco Falardi e la famiglia Longoni.




Al culmine della serata è poi stata effettuata la consegna dei premi alla carriera ed all´atleta dell´anno.
La nostra commissione di esperti, incaricata per l´assegnazione dei riconoscimenti, ha deciso di premiare come atleta dell´anno Arianna Fidanza (classe 1995) figlia d´arte, una piccola stella nel mondo del ciclismo che non vede l´ora di brillare attorno al pianeta della categoria Elite, quello attorno al quale gravitano tutte le stelle del firmamento ciclistico femminile. Arianna nel 2013 ha ottenuto il riconoscimento più importante ai Campionati del Mondo Juniores su pista in Scozia. Nel velodromo di Glasgow ha conquistato uno splendido oro nella corsa a punti grazie ad una condotta di gara molto intelligente mostrando una lucidità tattica fondamentale per questa specialità. Ma non è stata solo la maglia iridata in Scozia il colpo del 2013 di Arianna; infatti ad essa si sono affiancate quattro maglie tricolori su pista, la maglia tricolore a cronometro, un titolo europeo su pista e quattro vittorie su strada. Il tutto rende bene l´idea del talento sopraffino di Arianna che, ora, inizierà a misurarsi con atlete più esperte.
I risultati di Arianna forniscono più che una speranza, sono uno stimolo per un settore che storicamente aveva sempre dato tanto all´Italia ma che da alcuni anni a questa parte sembrava essere entrato in una crisi profonda causa la mancanza di strutture e, forse, anche la poca considerazione da parte di alcuni tecnici ed atleti aveva portato ad una sorta di abbandono della pista e di conseguenza la scarsità di risultati a livello internazionale. Ora, grazie ad Arianna e ad altri giovani in fase di crescita il movimento su pista si sta risvegliando e pertanto non possiamo che augurare ad Arianna ed agli altri giovani un radioso futuro


Anche per quanto riguarda il premio alla carriera la nostra commissione è rimasta nell´ambito ciclistico. Si è voluto premiare Renato Fossani una persona che, nel proprio ambito professionale, il giornalismo, ha sempre seguito il ciclismo mettendo in luce risultati e protagonisti soprattutto del ciclismo bergamasco attraverso pubblicazioni, trasmissioni televisive ed organizzazione di manifestazioni. Ricordiamo la trasmissione Tutto ciclismo in onda settimanalmente sulla televisione locale, l´organizzazione della manifestazione Il Capodanno del Ciclismo bergamasco ed alcune pubblicazione tra le quali citiamo "Trent´anni di ciclismo a Bergamo" ed "il Filo di Arianna" un almanacco dell´ultima stagione ciclistica nel quale si celebrano i titoli mondiali, europei e nazionali conquistati da Arianna Fidanza ed in genere tutti i risultati ottenuti dagli atleti bergamaschi con un occhio di riguardo al ciclismo femminile.

La serata si è poi conclusa con la tradizionale lotteria e con la consegna, alle signore presenti, di un gentile pensiero floreale.


Un affettuoso saluto a Bepi Casari
Martedì 12 novembre scorso è mancato il nostro carissimo socio Bepi Casari. Indiscusso personaggio sportivo , con le sue gesta di "portiere" ha dato lustro alla sua amata terra bergamasca. Nato il 10 aprile 1922 a Martinengo è a Bergamo nelle file della S.S. Excelsior del rione Borgo S. Caterina dove mette in luce le sue doti calcistiche. Con un percorso agonistico eccezionale gioca, quindicenne, nelle riserve dell´Atalanta Bergamasca Calcio. Titolare in prima squadra ininterrottamente dal 1945 sino al 1950. Azzurro alle Olimpiadi di Londra e ai Mondiali disputati in Brasile. Nella stagione 1950/51 è il numero 1 del Napoli Calcio dove rimane fino al 1953. Ancora Azzurro in Italia - Portogallo, Italia - Francia, Italia - Jugoslavia ed Italia - Svezia. Conclude la sua invidiabile carriera nel Padova in serie B che proprio con Casari "in porta" conquista la promozione in Serie A.
Ai familiari vanno le nostre più sentite condoglianze.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account